Saint Seiya: The lost canvas – Meio Shinwa

h

Saint Seiya: The lost canvas – Meio Shinwa

Titolo originale: Saint Seiya: The lost canvas – Meio Shinwa

Anno di produzione: 2009/2010

Episodi: 26 OAV

Autori: Masami Kurumada e Shiori Teshirogi

Regia: Osamu Nabeshima

Casa di produzione:  TMS Entertainment

Genere: Combattimenti, fantastico, azione

Trama: Ci troviamo davanti ad un prequel della saga dei cavalieri dello zodiaco. Pur essendo l’ultimo prodotto uscito è collocato temporalmente 243 anni prima della serie che già ben conosciamo di Saint Seiya. L’anime è ambientato nell’Europa del XVIII secolo alla vigilia della Guerra Sacra che vedrà contrapposti, nella lotta per la conquista del mondo, la dea Atena e Hades e racconta la storia di 3 giovani orfani Tenma, Alone e Sasha che dopo aver condiviso la loro infanzia vengono separati dal destino che li guiderà in strade molto diverse.

Tenma diverrà il cavaliere di Pegasus, Sasha si rivelerà essere l’incarnazione della dea Atena e Alone quella di Hades.

Che fine farà lo stretto rapporto che legava i 3 amici? Come finirà la Guerra Sacra?

 

Giudizio: Premetto che non sono un critico ma semplicemente un appassionato e quindi ogni giudizio che fornirò in tutte le mie recensioni è frutto di un parere assolutamente personale.

L’anime è davvero bellissimo e gli autori hanno fatto uno splendido lavoro poiché sono riusciti a raggiungere il duplice obiettivo di creare una serie piacevole e che non facesse rimpiangere in alcun modo quella già ben nota di Saint Seiya.

I disegni sono molto ben curati e persino le scelte dei colori sono perfette, l’animazione è al top ed a mio modesto modo di vedere è il miglior anime prodotto negli ultimi anni.

Ultima cosa che mi sento di sottolineare riguarda la sigla di opening e quella di ending che sono bellissime. Difficilmente quando guardo un anime mi soffermo per ogni episodio ad ascoltarmi le sigle, in questo caso l’ho fatto per tutti e 26 gli episodi.

Morale della favola questo anime merita sotto tutti i punti di vista e quindi se potete guardatelo!